I legami sociali

I legami sociali sono essenziali per mantenere una buona salute. La rete sociale cambia nel corso degli anni, il contatto con alcune persone diventa meno frequente, mentre si intensifica la relazione con altre persone. A volte capita che per varie ragioni si esca meno spesso di casa. Affrontare una diminuzione del contatto con gli altri o addirittura la solitudine può essere doloroso e influenzare la salute mentale. È importante mantenere e favorire i contatti sociali, ancora di più in questo periodo di distanziamento fisico.
 

Perdita di contatti e distanza fisica

A causa del nuovo Coronavirus, è importante seguire le raccomandazioni di distanziamento fisico. Questo ha portato ad una sorta di «messa in pausa» di molte attività quotidiane e, durante il periodo più intenso dei contagi, di interruzione degli incontri con familiari e amici. Se da un lato la distanza fisica è una misura fondamentale per potersi proteggere e contenere la diffusione del virus, dall'altro collide con il bisogno di legame e di contatto fisico che fa parte dell’essere umano. È possibile quindi che si provino sentimenti di ansia, frustrazione e solitudine. 

Con l'avanzare dell'età, alcuni fattori possono aumentare il rischio di isolamento. Per esempio:

  • difficoltà economiche,
  • limitazioni nel movimento,
  • riduzione della cerchia di amicizie.

Il sentimento di solitudine può indebolire la salute mentale e aumentare le sensazioni di malessere e tristezza. Per favorire il benessere, è possibile cercare sostegno e interrompere la solitudine.

Alcune idee per restare in contatto

È sempre il momento giusto per riallacciare vecchi contatti o coltivare nuove amicizie. Svolgere attività piacevoli può aiutare a sentirsi connessi e meno soli. Per esempio, i corsi di gruppo sono sempre ottime occasioni per allacciare nuove conoscenze. Esistono offerte da parte dei comuni e di associazioni regionali (si vedano i link più sotto). Anche il volontariato offre preziose occasioni per restare in contatto e svolgere attività utili alla società. 

Nuovi modi per restare in contatto 

Per alcune persone, la pandemia è stata l’occasione per scoprire nuovi modi per restare in contatto con i propri cari o per stabilire relazioni nel quartiere: dall’uso delle nuove tecnologie, alle discussioni «al di sopra della siepe», all’aiuto tra vicini per fare la spesa. Queste esperienze e i nuovi modi di restare in contatto possono rivelarsi delle risorse preziose anche per il futuro. Non lasciamo che la distanza fisica comprometta le relazioni umane: mantenere i contatti sociali in questo periodo particolare è fondamentale.  

A volte, però, la solitudine può trasformarsi in una spirale da cui è difficile uscire unicamente con le proprie forze. È importante in questi casi parlarne con una persona di fiducia. Nel caso in cui non si disponga di familiari o conoscenti a cui rivolgersi, è sempre possibile indirizzarsi ad associazioni come Pro Senectute o l’Associazione Ticinese Terza Età (ATTE). Anche il medico di famiglia o un altro professionista potranno fornire sostegno.

LEGGI ANCHE :

LINK

Occasioni di contatto e incontro:

Volontariato:

Top