Professionisti non specializzati in salute mentale

Le collaboratrici e i collaboratori dei servizi sociali privati e pubblici, degli Uffici regionali di collocamento, delle cure a domicilio ecc. (elenco non esaustivo), sono professionisti che accompagnano quotidianamente persone con differenti tipi di difficoltà nella vita. Pur non soffrendo necessariamente di un disturbo psichico, la salute mentale di chi vive situazioni difficili può essere molto sollecitata dal contesto o da eventi stressanti, in particolare in un periodo d’incertezza come quello causato dalla pandemia. I professionisti non specializzati in salute mentale svolgono un ruolo molto importante nell'accogliere e orientare le persone in difficoltà.
 

Accogliere le vulnerabilità nei diversi contesti professionali

In alcune professioni il contatto con le persone è più frequente e intenso rispetto ad altre. Per esempio, un assistente sociale in un servizio pubblico o privato, un consulente per il reinserimento professionale o un infermiere a domicilio, sono quotidianamente confrontati con persone in difficoltà. Probabilmente non è sempre semplice svolgere il proprio lavoro, perseguendo i propri obiettivi professionali, e accogliere al tempo stesso le vulnerabilità psichiche delle persone accompagnate. Tanto più nel periodo attuale, in cui i vari servizi sono fortemente sollecitati e i mezzi a disposizione potrebbero non corrispondere all'aumento dei bisogni.

Qualunque sia il contesto in cui interviene un professionista, pur non essendo uno specialista in salute mentale, ha un ruolo molto prezioso nell’accoglienza, ascolto e orientamento di persone con vulnerabilità. Questo ruolo essenziale a volte è sufficiente per sostenere una persona che incontra una difficoltà temporanea.

A complemento delle risorse già conosciute, potrebbe essere utile consultare regolarmente il sito Salutepsi.ch, in particolare le rubriche “Chiedere aiuto”, “Cosa fare in caso di emergenza” e “Sono preoccupato per la salute di un familiare”. Esistono anche delle formazioni specifiche per acquisire o approfondire competenze specifiche in relazione all’accompagnamento di persone con fragilità psichiche. 

Risorse per i professionisti

Garantire la qualità del proprio lavoro e accogliere le fragilità dei propri utenti, il tutto in un contesto di intervento “sotto pressione”, rappresenta una sfida per qualsiasi professionista. È importante prendersi cura di sé, per esempio condividendo le proprie preoccupazioni con un/a collega, richiedendo una supervisione o partecipando a una formazione continua. Il numero 143 del Telefono Amico Ticino e Grigioni Italiano, così come i numeri d’emergenza psichiatrica, sono a disposizione anche dei professionisti che attraversano momenti difficili.
 

Top