Sessualità

La sessualità è un elemento integrante della vita dell’essere umano e contribuisce al benessere psichico. Allo stesso modo, le difficoltà psichiche possono influire sul desiderio e sulla vita sessuale. Alcune persone decidono di rinunciare alla vita sessuale e di coltivare altri interessi. Altre invece soffrono perché hanno difficoltà, non hanno una vita sessuale o si sentono rifiutate a causa del loro orientamento sessuale. Vivere la propria sessualità non è sempre semplice, ma è importante avere il coraggio di parlarne.

Vita sessuale

La sessualità è un elemento integrante dell’essere umano e risponde ai bisogni di intimità, amore, tenerezza, calore e affetto. La sessualità unisce corpo, spirito e emozioni e crea legami sociali. Una vita sessuale appagante è benefica per la salute.

I desideri, i bisogni, le emozioni e i comportamenti legati alla vita affettiva e sessuale sono molteplici e complessi. Esistono molti modi di vivere la sessualità, con espressioni e ritmi diversi.

La sessualità è esigente e fragile. Richiede uno sforzo di comprensione dell’altro e un’intesa reciproca. Quando i bisogni o i desideri dei partner non corrispondono, questo può essere fonte di sofferenza.

È importante informarsi ed essere aggiornati su un tema che concerne tutti gli esseri umani e questo fin dalla più giovane età. Associazioni come Salute Sessuale Svizzera possono fornire numerose informazioni sul tema e consigliare in caso di bisogno.

Sessualità e salute mentale

Una vita sessuale appagante contribuisce al benessere psichico. Per contro, una vita sessuale insoddisfacente o difficile può essere fonte di disturbi psichici o di malessere. Le difficoltà relazionali, i disturbi sessuali (fisici e emotivi), l’infertilità possono indebolire la salute mentale.

Le pressioni sociali relative all’attività sessuale, ai ruoli uomo-donna, all’immagine del corpo o all’orientamento sessuale creano talvolta dei problemi, soprattutto nei giovani. Anche le donne possono subire pressioni riguardo a temi come la gravidanza o l’aborto che possono influenzare il loro benessere.

È importante prestare attenzione alle problematiche legate alla sfera sessuale e non esitare a condividere le proprie difficoltà con un professionista di un consultorio di salute sessuale. Nella nostra banca dati si possono trovare indirizzi utili.

Disturbi psichici e sessualità

Numerosi elementi influenzano la sessualità: disturbi fisici, stanchezza, stress o difficoltà psichiche possono avere ripercussioni negative sul desiderio e sulla vita sessuale.

Nei momenti critici della vita risulta più difficile coltivare le relazioni con gli altri e gestire le emozioni. Coltivare una vita affettiva e sessuale appagante malgrado le proprie fragilità può rivelarsi una vera e propria sfida nella vita quotidiana.

I medicinali prescritti per curare alcuni disturbi psichici possono avere effetti collaterali e causare disturbi della sessualità, come un calo del desiderio, problemi di erezione o di eiaculazione. In alcuni casi può essere utile adattare il trattamento farmacologico. È importante avere il coraggio di parlarne con un medico, uno psichiatra o un consulente di salute sessuale per trovare una soluzione adeguata.

Assenza di vita sessuale

In alcuni casi, la rinuncia a una vita sessuale attiva può essere una scelta di vita. Esistono altre forme di sviluppo personale che donano un senso di appagamento. Le attività creative, culturali o sociali possono procurare un senso di soddisfazione e realizzazione personale. La formazione e l’apprendimento continuo sono stimolanti e consentono di sviluppare le proprie competenze. I rapporti d’amicizia possono soddisfare il bisogno di una vita affettiva al di fuori del modello abituale della coppia. Anche una coppia può esistere senza avere rapporti sessuali.

È possibile che una malattia, un handicap, un’esperienza spiacevole o la difficoltà a trovare un partner impediscano di avere una vita sessuale soddisfacente. Situazioni di questo genere possono essere fonte di sofferenza. È importante avere il coraggio di parlarne con il proprio medico o con un professionista di un consultorio di salute sessuale. Nella nostra banca dati si possono trovare indirizzi utili.

Orientamento sessuale e identità di genere

La società nella quale viviamo fa fatica ad accettare le differenze e tende a respingere le persone che considera diverse.

In questo contesto, essere omosessuali o bisessuali e avere una vita sessuale appagante e priva di sensi di colpa non è sempre facile. Allo stesso modo, può risultare difficile sentire di appartenere a un sesso diverso da quello ricevuto alla nascita. Essere o sentirsi diversi nel proprio orientamento sessuale e/o la propria identità di genere può esporre le persone al rifiuto o all’incomprensione da parte dei familiari, dell’entourage o della società. Inoltre sussiste il rischio di subire aggressioni verbali e/o fisiche.

Queste esperienze negative possono essere traumatizzanti. Provocano un malessere psichico, sintomi di ansia, fobie sociali (isolamento) e possono condurre alla depressione o addirittura a pensieri o tentativi di suicidio.

È importante non restare soli con la propria sofferenza e parlarne con una persona di fiducia o con un professionista. Associazioni LGBT (lesbiche, gay, bisessuali e transessuali) possono fornire consulenza e sostegno, mentre i gruppi di sostegno, che raggruppano persone che vivono lo stesso tipo di situazione, permettono di condividere le proprie esperienze, di sentirsi compresi e meno soli. Nella nostra banca dati si possono trovare indirizzi utili.

Torna alla lista

Link

Top